Riaprono i ristoranti: boccata d’ossigeno per il settore

Dopo un anno di pandemia” promosso da Coldiretti e dal Comitato di supporto alle politiche del vino.
“Il via alla ripresa delle attività di ristoranti, bar e agriturismi, che riguarda un locale su due – sottolinea Coldiretti - ha un impatto rilevante dal punto di vista economico per il settore vitivinicolo poiché interessa soprattutto i prodotti a maggior valore aggiunto come i 526 vini a denominazioni di origine e indicazione geografica, che rappresentano il 70% della produzione nazionale e che sono stati proprio i più penalizzati dalla pandemia”.
Ora questa boccata d’ossigeno. Fondamentale per il settore.